La dermatite atopica è tornata, quali prodotti da skincare ho utilizzato per migliorare la pelle.

0
2664
Woman with allergic reaction looking herself in the mirror.

Speravo fosse stato solo un episodio e invece a distanza di due anni è ritornata la dermatite atopica. Questa volta non so quale sia stata la causa scatenante, presumo l’abbinamento Retinolo e Vitamina C abbiano “scombussolato” la mia pelle, ma potrebbero esserci altre cause che dovrei indagare. Fatto sta che è da un mesetto che non faccio video per lasciare la pelle tranquilla e non stressarla ulteriormente e perché avevo il viso in fiamme tanto era rosso.

Dermatite atopica come si manifesta?

Non sono un medico pertanto vi racconterò come si è manifestata a me la Dermatite Atopica.

Avevo avuto una prima manifestazione nel 2021 localizzata al collo e in parte al viso, con eritema molto sottile e micro bollicine molto pruriginose che con il passare dei giorni davano alla pelle un effetto di bruciatura, la pelle era estremamente secca e il prurito era molto intenso.

Questa volta l’eritema si è localizzato nelle guancie e sulla fronte, in principio erano solo delle bollicine rosse, molto pruriginose, le macchie erano calde e mi dava fastidio anche applicare la crema.

Così ho deciso di iniziare con un antistaminico locale, a cui ho aggiunto delle creme specifiche per la Dermatite che mitigassero sia il prurito che l’infiammazione, da applicare più volte al giorno, perché la pelle tendeva a seccarsi molto velocemente e ritornava il prurito.

Skincare per Dermatite

Quello di cui la mia pelle aveva bisogno i primi giorni in cui la Dermatite di è manifestata era nutrimento, più volte al giorno, per contrastare l’infiammazione, il prurito e la conseguente secchezza cutanea.

Come sempre Mustela Cold Cream è veramente una mano santa, perché ricca di ceramidi e ingredienti nutrienti che nutrono e idratano a lungo la pelle, per la sua consistenza grassa ho preferito utilizzarla prevalentemente la sera come crema notte, dopo l’antistaminico.

Ingredienti: Aqua /Water/Eau, Caprylic/Capric Triglyceride, Polyglyceryl-2-Dipolyhydroxystearate, Glycerin, Hydrogenated Coconut Oil, Cera Alba/Beeswax/Cire D’Abeille,Butyrospermum Parkii (Shea) Butter, Helianthus Annuus (Sunflower) Seed Oil, Stearalkonium Hectorite, Magnesium Sulfate, Nylon-6, Parfum (Fragrance), Gluconolactone, Lecithin, Sodium Benzoate, Propylene Carbonate, Tocopherol, Persea Gratissima (Avocado) Fruit Extract, Calcium Gluconate, Ceramide Np, Phytosphingosine, Citric Acid.

Per la detersione ho utilizzato solo detergenti cremosi, come quelli della Cerave Facial Cleanser, Hydrating Cleanser o della linea Sensitive+ di Avon , la linea per pelli sensibili e allergiche , perché lavano la pelle senza creare irritazione e lasciano la pelle morbida e idratata. Come “tonico” ho usato l’acqua termale di Uriage, che utilizzavo più volte al giorno anche per rinfrescare la pelle.

Ingredienti: AQUA / WATER, GLYCERIN, CETEARYL ALCOHOL, PHENOXYETHANOL, STEARYL ALCOHOL, CETYL ALCOHOL, PEG-40 STEARATE, BEHENTRIMONIUM METHOSULFATE, GLYCERYL STEARATE, POLYSORBATE 20, ETHYLHEXYLGLYCERIN, POTASSIUM PHOSPHATE, DISODIUM EDTA, DIPOTASSIUM PHOSPHATE, SODIUM LAUROYL LACTYLATE, CERAMIDE NP, CERAMIDE AP, PHYTOSPHINGOSINE, CHOLESTEROL, SODIUM HYALURONATE, XANTHAN GUM, CARBOMER, TOCOPHEROL, CERAMIDE EOP (F.I.L. D214629/3).

In farmacia mi hanno consigliato due creme specifiche per la Dermatite, una è la Dermaveel che potrete trovare in farmacia, parafarmacia anche online.

È ricchissima di estratti naturali , non contiene steroidi (cortisone) , parabeni, coloranti, conservanti e profumo. Contiene un amminoacido che ha una funzione molto benefica sulla pelle, l’ Ectoina, che svolge un’azione protettiva verso le radiazioni solari, permette di mantenere stabile il livello d’idratazione della pelle e ha un’azione calmate.

Questa crema mi è stata utilissima nei primi giorni in cui il viso era in fiamme e la dovevo applicare più volte al giorno per contrastare il prurito e il rossore.

Ingredienti
Ectoina, Acqua, Glicerina, Glicole pentilenico, Pantenolo, Glicole caprilico, Idrossietilcellulosa, Trigliceride caprilico/caprico, Olio di Jojoba, Squalane, Tocoferolo, Olio di Oliva, Olio vegetale idrogenato, Burro di Karité, Estratto di Vaniglia, Alcool denaturato, Carbomer, Sodio carbomer, Gomma rizobiana, Estratto di corteccia di Nocciolo, Lecitina idrogenata, Alcoli C12-C16, Acido palmitico, Ceramide 3.

La seconda crema che ho utilizzato prevalentemente con crema giorno è la Ceramol beta complex, anche questa è specifica per la Dermatite è ha un’azione antinfiammatoria . Anch’essa ricchissima di attivi nutrienti e idratanti, ma soprattutto sono presenti le Ceramidi che aiutano moltissimo a ristabilire il livello idrolipidico della pelle con la Dermatite. Anche questa crema è un dispositivo medico ma si possono fare anche he più applicazioni, in base alle esigenze.

Ingredienti
Aqua, Caprylic/Capric triglyceride, Dimethicone, Tribehenin PEG-20 ester, Squalane, Palmitamide MEA Butyrospermum parkii butter, Methylpropanediol, Tocopheryl acetate, Dipotassium glycyrrhizate, Ceramide 3, Cholesterol, Bisabolol, Phytosphingosine HCL, Allantoin,  Batyl alcohol, Ectoin, Ammonium acryloyldimethyltaurate/VP copolymer, Capryloyl glycine, Sodium stearoyl lactylate, Caprylyl glycol, p-Anisic acid, Sodium hydroxide, Tocopherol, Triethyl citrate, o-Cymen-5-ol, BHA, Disodium EDTA.

Come crema solare ho optato per l’Avene spf 50 per pelli sensibili, senza profumo e dalla consistenza leggera. Devo dire che mi sta piacendo molto soprattutto non è affatto pesante come crema protettiva.

Per il contorno occhi continuo a utilizzare il Cerave Crema riparatrice contorno occhi, 14 ml perché contenendo ceramidi, niacinamide e acido ialuronico è sicuramente la soluzione migliore ai miei problemi. Puoi leggere la mia recensione sui prodotti Cerave —->

Ingredienti : AQUA/WATER, NIACINAMIDE, CETYL ALCOHOL, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE, GLYCERIN, PROPANEDIOL, ISONONYL ISONONANOATE, JOJOBA ESTERS, PEG-20 METHYL GLUCOSE SESQUISTEARATE, CETEARYL ALCOHOL, DIMETHICONE, METHYL GLUCOSE SESQUISTEARATE, PHENOXYETHANOL, SORBITOL, BEHENTRIMONIUM METHOSULFATE, CARBOMER, LAURETH-4, TRIETHANOLAMINE, TOCOPHEROL, BUTYLENE GLYCOL, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS OIL/SWEET ALMOND OIL, HYDROGENATED VEGETABLE OIL, ETHYLHEXYLGLYCERIN, TETRASODIUM EDTA, SODIUM LAUROYL LACTYLATE, SODIUM HYDROXIDE, ZINC CITRATE, ASPARAGOPSIS ARMATA EXTRACT, EQUISETUM ARVENSE EXTRACT, MALTODEXTRIN, ALOE BARBADENSIS LEAF EXTRACT, ASCOPHYLLUM NODOSUM EXTRACT, CHRYSANTHELLUM INDICUM EXTRACT, CERAMIDE NP, CERAMIDE AP, PHYTOSPHINGOSINE, CHOLESTEROL, XANTHAN GUM, POTASSIUM SORBATE, SODIUM HYALURONATE, CERAMIDE EOP

Che cosa ho eliminato?

Subito sin dai primi giorni in cui si è manifestato la Dermatite, ho eliminato tutto ciò che potesse creare irritazione, quindi stop a Retinolo, acido glicolico, Aha, vitamina c.

Ho preferito anche evitare il makeup, e questo ovviamente è stato difficile perché ho dovuto mostrarmi con il viso molto rosso e infiammato, ma ho preferito così per evitare che la pelle venisse contaminata da batteri presenti nei pennelli o nelle spugnette.

A tal proposito voglio sottolineare come la pulizia di tutti gli accessori beauty è di fondamentale importanza sempre, ma soprattutto in questi casi, perché si rischia di peggiorare di molto la situazione.

Cosa vado a reinserire

Dopo aver superato la fase acuta e aver ristabilito il benessere cutaneo, continuerò a utilizzare i prodotti che vi ho citato ancora per un mesetto, fino a quando la pelle si sarà riequilibrata. Gradualmente da qualche giorno sto inserendo il siero con acido ialuronico e la Niacinamide che sono attivi che aiutano la pelle a farla mantenere in salute.

Mentre per il Retinolo, per ora visto che si avvicina la bella stagione, penso di metterlo in pausa ma onestamente non so se avrò il coraggio di riutilizzarlo, magari mi consulterò con un dermatologo per chiedere consiglio sulla corretta applicazione.

Che cosa ho imparato da questa esperienza?

L’insegnamento maggiore è che la pelle va ascoltata e rispettata. Il mio errore è stato quello di sottovalutare il potere del Retinolo o retynil palmitate nella formulazione cosmetica, pensando che fosse piu leggero e di non comprendere che provare a fare mix di attivi potenzialmente troppo aggressivi, mi potessero provocare un danno.

Anche se parliamo di cosmetici, questi contengono attivi che devono essere impiegati in modo corretto, quindi quando si tratta di cosmetici a base di retinolo, vitamina c , aha, acido glicolico è sempre bene chiedere consiglio a un dermatologo, perché il rischio di farsi male è reale.

Detto questo non voglio demonizzare questi attivi, perche sono largamente usati e non creano a tutti dei problemi, probabilmente li ho usati in maniera impropria e questi sono stati i risultati, ma da “amica” mi sento di consigliarvi di procedere con cautela e di consultare un medico prima di applicarvi dei prodotti che non conoscete e comunque è prudente fare sempre prima un test di tollerabilità.

© RIPRODUZIONE RISERVATA



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.